Strategie di sicurezza informatica che ogni solopreneur e titolare di una piccola impresa deve conoscere

Gestire la propria impresa online significa dover assumere anche il ruolo di "reparto IT" e, di conseguenza, dover agire in prima persona in caso di attacchi informatici. Scopri sette efficaci strategie di sicurezza che possono aiutarti a proteggere la tua attività.

Un uomo che lavora alla scrivania.

Gestire la tua azienda in completa autonomia ti offre una grande libertà, ma comporta anche degli ostacoli. Devi gestire in prima persona l'aspetto marketing, realizzare le tue vendite, rispondere ai feedback e ai reclami dei clienti e persino gestire il reparto informatico, soprattutto in caso di problemi.

Perché la sicurezza informatica è importante per le piccole imprese

Fidelizzare i clienti e stabilire con loro un rapporto di fiducia è fondamentale per favorire la crescita di una piccola impresa. In qualità di solopreneur o titolare di una piccola impresa, hai la responsabilità di garantire la sicurezza di qualunque file, risorsa e contratto ti capiti sottomano. Inoltre, probabilmente la tua fiorente attività si svolge quasi interamente online e sul tuo computer. Ma cosa succede se subisci un attacco informatico o se il tuo computer si guasta?

Virus, malware, attacchi ransomware, phishing, truffe e altri ancora. Esistono numerose minacce alla sicurezza informatica in grado di rovinarti la giornata. 

“Non succederà mai a noi, siamo troppo piccoli!”

Anche se puoi avere l'impressione che gli hacker abbiano pesci più grandi a cui pensare, le piccole imprese vengono colpite più spesso di quanto immagini. Secondo il report investigativo sulla violazione dei dati redatto da Verizon nel 2021, il 56% degli attacchi informatici colpisce le piccole imprese.

Se ci pensi, questo dato non dovrebbe sorprendere troppo. Le grandi imprese tendono ad avere le risorse (e i fondi) da investire in soluzioni e strategie di sicurezza informatica di altissimo livello. Probabilmente hanno anche un intero team che ha il compito di intercettare attacchi DDOS, malware, phishing, truffe, eccetera. Ma se sei titolare di una piccola impresa, questa responsabilità può essere eccessiva per una sola persona che deve occuparsi del reparto IT. Oppure, se lavori come solopreneur, la responsabilità è tutta tua.

Ecco perché è fondamentale implementare strategie di sicurezza informatica per proteggere i dati della tua azienda e dei tuoi clienti.

Che cos'è una strategia di sicurezza informatica?

Le strategie di sicurezza informatica sono le misure che adotti per proteggere le risorse della tua azienda e ridurre al minimo i rischi per la sicurezza. Può trattarsi di azioni semplici, come la modifica periodica delle password, o di azioni più complesse, come il backup di tutte le risorse.

Non si tratta neanche di scegliere l'una o l'altra. Dopotutto, non tutte le piccole imprese adottano lo stesso approccio alle strategie informatiche. Tuttavia, è fondamentale che un imprenditore individuale o di una piccola impresa prenda in considerazione le strategie di sicurezza informatica che riportiamo di seguito.

Effettua aggiornamenti regolari

Semplice, ma efficace. Tra una strategia di cyber security e l'altra, è facile dimenticarsi di questo semplice passaggio, che è tuttavia più importante di quanto si pensi. 

Hacker e criminali informatici sono per la maggior parte opportunisti; utilizzano sempre tattiche diverse per sfruttare le vulnerabilità online. Per contrastare questo problema, installa un software affidabile dotato di efficaci funzionalità di sicurezza. Il provider del software deve disporre di un team che rilascia regolarmente aggiornamenti per proteggere i clienti dalle minacce, poi spetterà a te installarli.

Non rimandare un aggiornamento solo perché non ti va di riavviare il computer. Al contrario, prendi l'abitudine di verificare se sono disponibili nuovi aggiornamenti. Inizia impostando promemoria settimanali che ti ricordano di verificare se sono presenti nuovi aggiornamenti per software e hardware. Se lavori con un team più ampio, concordate una politica di aggiornamento. Se tutti hanno le stesse informazioni e gli stessi strumenti, le violazioni della sicurezza informatica sono molto meno probabili.

Attenzione alla rete Wi-Fi

Per quanto possa sembrarti sicuro il tuo computer, se la tua azienda interagisce con Internet in qualsiasi maniera, devi pensare a una rete di sicurezza.

  1. Inizia modificando il nome predefinito della tua rete Wi-Fi per scoraggiare potenziali hacker. Un nome dell'SSID predefinito come "Axz3de" può sembrare difficile da identificare, ma in realtà tutti i router dello stesso produttore sono configurati con lo stesso SSID. Ciò significa che se uno viene compromesso, anche gli altri potrebbero subire la stessa sorte.
  2. Imposta una password sicura e univoca. Devi cambiarla ogni 3 mesi, perciò se è autunno e non la cambi dall'estate, probabilmente è il giunto momento di aggiornarla.
  3. Attiva la crittografia di rete come WPA2. Solitamente è disattivata per impostazione predefinita, ma puoi attivarla dalle impostazioni di sicurezza del tuo router.
  4. Impedisci alla rete di rendere il nome visibile pubblicamente. Questa opzione solitamente è attivata per impostazione predefinita, ma puoi disattivarla dalle impostazioni del tuo router wireless.
  5. Mantieni il software del router aggiornato con gli aggiornamenti del firmware.
  6. Valuta la possibilità di utilizzare l'autenticazione a due fattori (2FA) per verificare l'identità delle persone che si collegano alla tua rete.

Oltre a quelli citati, esistono altri modi per aggiungere ulteriori livelli di protezione alla rete.

Usa VPN e firewall se ne hai bisogno

Sembra che i firewall esistano dagli albori di Internet e per un buon motivo: funzionano. Installando un firewall puoi proteggere il tuo computer e impedire violazioni dei dati attraverso la gestione del traffico di rete. Il traffico in entrata non desiderato e i malware vengono bloccati automaticamente dai firewall; la maggior parte delle volte non ti accorgi nemmeno che stanno svolgendo il proprio lavoro.

Un uomo con la schiena poggiata alla scrivania con un grande segno di spunta verde sullo schermo.

Le reti virtuali private (VPN, da Virtual Private Network) sono uno strumento che le piccole imprese hanno iniziato ad adottare di recente. Le VPN creano connessioni a Internet sicure e criptate. Sono molto utili se si lavora con una forza lavoro distribuita, poiché consentono ai membri del team di rimanere in contatto tra loro in modo sicuro. Tuttavia, non a tutte le piccole imprese serve una VPN. Se lavori in remoto, ma condividi solo file che non contengono informazioni sensibili, probabilmente non ne hai bisogno.

Proteggi le tue risorse archiviate su cloud

Esistono servizi cloud di ogni forma e dimensione:

  • Infrastructure-as-a-service (IaaS), come Amazon Web Services (AWS)
  • Platforms-as-a-service (PaaS), come Microsoft Azure
  • Software-as-a-service (SaaS), come Dropbox

Ognuna di queste soluzioni aiuta le aziende a essere più agili e flessibili. Tuttavia, bisogna comunque assicurarsi di attuare le misure giuste per proteggere la propria attività.

Ad esempio, l'e-mail di un cliente importante potrebbe essere stata hackerata. L'hacker pensa di poter accedere liberamente a tutti i file e le cartelle a cui collabori, dove sono contenuti i dati privati dei clienti. 

Per fortuna, hai impostato una protezione con password su tutti i file e le cartelle che hai condiviso. Se agisci in fretta, puoi modificare le password e impedire all'hacker di continuare il suo attacco.

Imposta le autorizzazioni per i lavori che condividi

Uno spazio di archiviazione cloud protetto è un'ottima soluzione per mantenere le tue risorse al sicuro e renderle facilmente accessibili. Le piattaforme migliori offrono anche sistemi integrati per condividere i file e le cartelle in totale sicurezza. Ciò significa che quando condividi una nuova serie di contenuti creativi per una campagna pubblicitaria con un cliente entusiasta, non devi preoccuparti che i file finiscano nelle mani sbagliate.

Dropbox ti consente di impostare autorizzazioni sui file che limitano o controllano gli accessi ai file, alle cartelle e ai contenuti. In pratica, puoi condividere file con chiunque desideri e concedere ai destinatari l'autorizzazione di modifica o l'accesso in sola visualizzazione. Puoi anche monitorare l'accesso ai file e le modifiche apportate in tempo reale, rendendo il processo di approvazione più affidabile.

​​Un utente che invia un file in sola visualizzazione che richiede una password per accedervi

Per aggiungere un ulteriore livello di sicurezza, Dropbox ti consente inoltre di proteggere con password qualsiasi file o cartella condividi. In questo modo, se un utente malintenzionato dovesse entrare in possesso di un link che hai condiviso, non potrà accedervi tanto facilmente.

Verifica la sicurezza delle password

Verificare la sicurezza delle password è una delle strategie di cyber security più efficaci che puoi adottare. 

Utilizzare password generiche come “Password123” o “123456789” è un po' come chiedere agli hacker di entrare liberamente e potrebbe avere conseguenze disastrose per la tua azienda. Se gestisci un'impresa individuale, non hai nessuno a cui rivolgerti per reimpostare velocemente la password una volta che un hacker si è introdotto nel tuo account.

Anche se presti attenzione ai tuoi dati di accesso, c'è comunque la possibilità che la tua password venga compromessa. In un sondaggio condotto da Ponemon Instititute nel 2019, è emerso che il 47% delle piccole e medie imprese ha subito un attacco che ha compromesso le password dei dipendenti.

Investire in un gestore di password è un modo per garantire la sicurezza delle password. Dropbox Passwords ti consente di creare e salvare tutte le tue password nel cloud. Quando ne hai bisogno, sono subito pronte all'uso, direttamente dal tuo browser. Dropbox Passwords offre anche una funzione integrata di monitoraggio delle violazioni delle password. Se i tuoi dati sono a rischio, ti avvisiamo immediatamente, in modo che tu abbia il tempo di reimpostare le tue password.

Programma backup e backup dei backup

Far crescere la tua azienda e gestirla nel migliore dei modi saranno sempre in cima alla lista delle tue priorità e, nella frenesia quotidiana, può succedere che alcuni aspetti vengano messi in secondo piano.

Le attività amministrative come il backup dei file e delle cartelle sono una strategia di sicurezza informatica fondamentale per la tua attività. In qualità di imprenditore individuale, sei l'unico responsabile della sicurezza dei file e delle risorse della tua azienda.

Puoi eseguire manualmente il backup dei file su unità di archiviazione esterne, tuttavia c'è sempre la possibilità che si guastino. Inoltre, chi vorrebbe portare sempre con sé un hard disk esterno "in caso di imprevisti"? Un backup dei file con un servizio cloud è molto più affidabile, poiché ti consente di eseguire il backup dei file, accedervi e ripristinarli ovunque e in qualsiasi momento.

​​Un utente che seleziona da Dropbox un file da ripristinare

Ma cosa succede se smarrisci il computer su cui si basa la tua intera attività? Il computer rubato, smarrito o guasto a causa del caffè rovesciato sopra al mattino è l'incubo peggiore di ogni imprenditore individuale. 

Con Dropbox Backup non avrai mai più questa preoccupazione. Avendo tutto lo spazio di archiviazione di cui hai bisogno e la possibilità di recuperare i contenuti di un intero computer, puoi riprendere il lavoro esattamente da dove lo avevi interrotto.

Non c'è bisogno di combattere da soli i rischi informatici

Può capitare di subire un attacco informatico e le piccole imprese devono saperlo affrontare. Quando accade è una seccatura, ma attuando le giuste strategie di sicurezza informatica puoi proteggere la tua azienda. La buona notizia è che metterle in atto è più facile di quanto pensi.

Inizia configurando uno spazio di archiviazione cloud sicuro ed effettuando backup regolari per proteggere il tuo lavoro e la tua attività con Dropbox. La sicurezza è nel nostro DNA e la tua azienda si merita questo tipo di sicurezza.

Riprendi il lavoro da dove lo avevi interrotto

Ulteriori informazioni sul backup con Dropbox