Come riconoscere i segnali di esaurimento lavorativo ed evitarlo

Scopri come individuare, affrontare ed evitare l'esaurimento da lavoro per stimolare la produttività del tuo team e il benessere dei tuoi colleghi.

Che cos'è l'esaurimento?

Il lavoro non è più soddisfacente come un tempo? Non riesci a concludere molto e anche quando ce la fai ti sembra di non rendere al massimo delle tue possibilità? Sei costantemente assonnato e ti senti un po' isolato? Se è così, è possibile che tu soffra di esaurimento da lavoro.

Comprendere che cos'è l'esaurimento, come identificarlo e come attenuarlo è fondamentale per qualunque luogo di lavoro e, naturalmente, è fondamentale anche per la tua salute mentale. L'esaurimento può non essere (ancora) una diagnosi psichiatrica ufficiale del DSM-5, ma non è nemmeno solo una parola di moda: è un fenomeno reale. Chiunque ne abbia sofferto può affermare che si tratta di un vero disturbo con cause ed effetti ben distinti ed è un problema che può affliggere chiunque.

La parola esaurimento non è solo un termine di moda per indicare che si è "esausti" o "stressati": è molto più di questo. La parola stessa ne descrive bene il senso, perché quando qualcuno è afflitto da esaurimento, è proprio un po' come se si spegnesse, avendo esaurito le batterie.

L'esaurimento descrive una completa perdita di motivazione e spinta, un aumento del cinismo e un calo dell'autostima. Coinvolge la salute fisica e il benessere mentale e può avere un impatto negativo sulla vita personale e professionale, poiché le attività quotidiane diventano ardue e scoraggianti.

Il termine fu coniato negli anni Settanta dallo psicologo Herbert Freudenberger, che definì l'esaurimento come uno "stato di sfinimento mentale e fisico causato dalla vita professionale".  L'Organizzazione mondiale della sanità riassume l'esaurimento definendolo come "una sindrome concettualizzata come conseguenza dello stress cronico sul lavoro che non è stato gestito con successo" e l'autorevole Mayo Clinic descrive l'esaurimento come "uno stato di sfinimento fisico o emotivo che coinvolge anche un senso di realizzazione ridotta e una perdita dell'identità personale".

Può essere difficile separare l'esaurimento da sensazioni come stress cronico e sfinimento emotivo, poiché ciascuno di questi può contribuire agli altri e molti dei sintomi dell'esaurimento sono simili a quelli dei disturbi mentali, in particolare della depressione.

Un elemento che distingue l'esaurimento è il fatto che, per la maggior parte, riguarda nello specifico problemi legati al lavoro o è causato da tali problemi. Naturalmente, l'esaurimento avrà conseguenze anche sulla vita personale, ma generalmente si sviluppa nell'ambito della vita lavorativa.

La buona notizia è che l'esaurimento non è necessariamente cronico e può essere curato rapidamente ed evitato. Innanzitutto, è necessario capire da che cosa è causato.

Che cosa causa l'esaurimento?

L'esaurimento da lavoro è la conseguenza di stress, sfinimento e insoddisfazione sul lavoro.  

A differenza dello stress, l'esaurimento ha il potere di cogliere di sorpresa. Potresti non sapere che sta arrivando fino a quando non ti ha già colpito. La frustrazione generale sul lavoro può portare a sfinimento, o viceversa, ma quando è accompagnata da stress cronico sul lavoro, può sfociare nell'esaurimento. 

Per quanto riguarda i tipi di stress lavorativo che possono causarlo, esistono diverse cause possibili. Potresti avere la sensazione di non avere il controllo sul tuo lavoro o sulle cose da fare. Oppure potresti sentire di essere troppo sotto controllo e di non avere il potere di gestire le tue attività quotidiane. Questo può portare a sentirsi impotenti. Può anche accadere se non sei sicuro di ciò che il tuo capo o il tuo supervisore si aspettano da te. Quando non hai ben chiare le tue responsabilità o hai la sensazione di non poter contribuire alla tua vita lavorativa o controllarla, potresti soffrire di esaurimento.

L'esaurimento può anche essere nella natura stessa del lavoro. Alcune persone preferiscono un lavoro più ripetitivo e prevedibile, altri invece amano la varietà. Se ti sembra che il tuo lavoro non risponda alle tue aspettative o desideri, la soddisfazione può esaurirsi in fretta. Potresti trovare il tuo lavoro noioso, monotono o insoddisfacente, oppure, al contrario, troppo disordinato o caotico.

Le notifiche senza sosta potrebbero interrompere la tua concentrazione e potrebbe sembrarti che continuino ad arrivare nuove richieste da ogni dove. Potresti dover dedicare troppo tempo ad attività amministrative e questo ti distrae dal tuo lavoro principale. Molti si ritrovano a dedicare così tanto tempo a piccoli compiti organizzativi che diventa difficile portare a termine i compiti importanti senza doversi fermare in ufficio oltre l'orario di lavoro. Lavorare troppo duramente per troppe ore può avere rapidamente conseguenze negative.

Anche se normalmente ti piace il tuo lavoro, se l'equilibrio lavoro-vita privata non è stabile, è molto più probabile che tu perda energie per il lavoro. È sempre importante trovare del tempo per i nostri cari e per noi stessi e non lasciarsi sopraffare dal lavoro.

Un'altra possibile causa dell'esaurimento da lavoro è il fatto di trovare il proprio lavoro troppo facile o ripetitivo. Se non ti senti stimolato, vieni sopraffatto dalla noia o dall'irrequietezza e la noia stessa può portare allo sfinimento.

Il rischio di esaurimento può presentarsi molto più facilmente se devi già fare i conti con disturbi mentali come depressione o ansia. Aumenterà i sentimenti negativi che provi già, sia al lavoro sia a casa. 

Se non te ne prendi cura, l'esaurimento può portare senza dubbio a problemi di salute mentale più gravi, pertanto è molto importante agire immediatamente se pensi di soffrire di questo problema o se credi che qualcun altro ne soffra.

Come faccio a sapere se soffro di esaurimento?

Se ti senti insolitamente esausto e il tuo umore è peggiorato, la causa può essere l'esaurimento. In termini di sintomi fisici, può sentirti letargico e debole, come se ti mancasse completamente l'energia per fare qualsiasi cosa. Anche il tuo sistema immunitario ne può risentire, perciò se ti ammali più spesso, potresti soffrire di esaurimento. Potresti inoltre notare un cambiamento dell'appetito o del sonno e mal di testa e dolori muscolari diffusi possono essere altri sintomi di esaurimento.

Mentalmente, potresti sentirti sopraffatto dal pensieri negativi. Potresti sentirti impotente e senza speranza e provare una sensazione di distacco dal mondo che ti circonda. La perdita di motivazione è un evidente sintomo di esaurimento.

Noterai anche un cambiamento di comportamento, per esempio eviterai di assumerti compiti più impegnativi, eviterai di socializzare o ti troverai a procrastinare in continuazione. Potresti anche notare che l'esaurimento porta non solo tristezza o disperazione, ma anche rabbia e frustrazione e potresti ritrovarti a incanalare tale frustrazione in modi negativi. Oppure potresti sentirti privato di qualsiasi emozione: insensibile ed apatico nei confronti della vita professionale e sociale.

Questi sono tutti seri sintomi che possono avere un grande impatto sulla tua produttività e sul tuo benessere in generale. Non è il massimo per il tuo team e certamente non è il massimo per te, ma c'è speranza: l'esaurimento può certamente essere evitato.

Come faccio a riconoscere i segnali di esaurimento al lavoro?

Potresti non essere in grado di riconoscere immediatamente alcuni dei sintomi interni di esaurimento nei colleghi, ma se noti un cambiamento di comportamento, l'esaurimento da lavoro potrebbe esserne la causa. E se sei preoccupato per un membro del tuo team, potresti notare che perde tempo sul lavoro, arriva in ritardo o non si presenta proprio.

Un calo della qualità o delle prestazioni da parte di un collega può essere un segnale di esaurimento. Se un membro del tuo team diventa irritabile o distante e sembra aver perso la motivazione, potrebbe con molta probabilità soffrire di esaurimento. Se esiste la possibilità che sia sopraffatto dal carico di lavoro e se hai anche notato un recente cambiamento di atteggiamento, è probabile che si tratti di esaurimento.

Come posso curare l'esaurimento?

Poiché i sintomi dell'esaurimento sono molto simili a quelli della depressione, è importante avere un'idea ben chiara di che cosa si sta passando esattamente e discuterne con un medico. L'autodiagnosi è spesso il primo passo per molti, ma non deve essere l'ultimo.

Nonostante le somiglianze, i metodi per curare l'esaurimento e la depressione, per esempio, sono molto diversi, pertanto se pensi di soffrire di uno di questi disturbi, la cosa migliore da fare è consultare un professionista della salute mentale che può fare ricorso a metodi di valutazione come il Maslach Burnout Inventory per individuare nello specifico di cosa stai soffrendo e come superarlo.

Aprirti con il tuo supervisore a proposito di ciò che senti è di grandissima importanza. L'unico modo per ottenere il sostegno che ti serve da chi ti circonda è che queste persone sappiano che ne hai bisogno. Non avere mai paura di cercare aiuto e di dare voce alle tue difficoltà perché, in fin dei conti, farlo non solo è la cosa migliore per te ma anche per il tuo team e per l'azienda.

Se l'esaurimento influisce sulla qualità del tuo lavoro, allora è nell'interesse della tua azienda aiutarti a superarlo; pertanto, dire al tuo supervisore che soffri di esaurimento non deve mai essere considerata un'ammissione di sconfitta o un segno di debolezza. Si tratta semplicemente di un problema che deve essere affrontato per assicurarsi che sia il tuo benessere sia gli obiettivi dell'azienda vengano presi in considerazione.

Sia che si tratti di troppo lavoro, troppo poco lavoro o semplicemente insoddisfazione generica della vita lavorativa, l'esaurimento può essere risolto solo se ne parli con il tuo responsabile o supervisore. Potrebbe sembrare imbarazzante o spaventoso farlo, ma un responsabile serio e un'azienda valida sono aperti e disponibili e in grado di aiutare con questi problemi.

Il posto di lavoro dovrebbe essere un luogo in cui ti senti a tuo agio, supportato e apprezzato: se non ti sembra che sia così, dovresti agire ed esternare le tue preoccupazioni.

Soprattutto, devi gestire le tue energie e il tuo tempo e questo significa fare in modo di mangiare bene, bere abbastanza acqua, fare attività fisica regolare e dormire a sufficienza. Modificare le tue abitudini per riuscire a fare tutte queste cose potrebbe essere sufficiente per rimetterti in carreggiata.

Se credi che un membro del tuo team soffra di esaurimento, non aver paura di farti avanti. Parlagli di che cosa sta passando, chiedigli quale pensa che sia il motivo e che cosa crede di dover fare per risolvere la situazione. In molti casi possono bastare alcuni giorni di ferie per riposarsi e recuperare, mentre in altri sarà necessario lavorare per far sì che il membro del tuo team sia a suo agio e soddisfatto del suo lavoro. Se non sei aperto ad apportare cambiamenti positivi per garantire la felicità del tuo team, i problemi potranno solo ingrandirsi.

Come evitare l'esaurimento

Se l'idea di andare al lavoro ti procura grande ansia e disagio, potresti soffrire di esaurimento da lavoro.

Una causa molto comune dell'esaurimento è il fatto che il lavoro diventa troppo caotico e disorganizzato, oppure che la dinamica del posto di lavoro rende difficile concentrarsi. Uno dei modi più semplici per evitare l'esaurimento è assicurarsi che tutti i sistemi e le infrastrutture presenti contribuiscano a creare l'ambiente di lavoro più efficiente e organizzato possibile per te e per il tuo team.

La disorganizzazione all'interno di un team o di un'azienda può portare a confusione e difficoltà di controllo mentale sulle cose. In qualunque azienda sono presenti numerosi ingranaggi ed è importante garantire che tutto si muova senza intoppi. Uno spazio di lavoro logico e organizzato, sia online sia offline, può contribuire a creare un ambiente più efficiente e gestibile. Limitare il disturbo dello spazio digitale può essere fondamentale per assicurarti di avere le energie per concentrarti sulle attività importanti.

L'uso di Dropbox è una soluzione completa per tenere tutto sotto controllo, riducendo il potenziale stress o i disturbi dovuti al lavoro grazie a strumenti per l'organizzazione,  sistemi intuitivi per la sincronizzazione dei filesoluzioni pratiche di archiviazione sul cloud. Con un'area di lavoro intelligente che ti consente di trovare le app, le piattaforme e i contenuti in unico posto, stare dietro al lavoro diventa molto più facile. 

Come responsabile, devi garantire che tutti i membri del team si sentano sicuri e a proprio agio a esprimere eventuali dubbi sul proprio ruolo lavorativo e sul team in generale. Molti si lasceranno sopraffare dall'esaurimento perché sembra più facile ignorare un problema che affrontarlo. I responsabili dovrebbero sempre puntare a favorire un ambiente in cui i dipendenti possano essere aperti e onesti senza sentirsi intimiditi o minacciati. Aprire questo dialogo con il tuo team porterà a una maggiore produttività e felicità del team, che saprà che le sue opinioni contano e che gli obiettivi personali sono riconosciuti.

Evitare l'esaurimento per te stesso significa gestire saggiamente il tuo tempo, il che implica alcune delle cose più basilari ma anche efficaci per la salute, come assicurarti di dormire a sufficienza e condurre uno stile di vita salutare ed essere sempre aperto e onesto se dovessero sorgere delle preoccupazioni sul lavoro. Ricorda sempre che la cura di sé è fondamentale per il successo, tuo e del tuo team. 

Se ti rendi conto che le cose stanno iniziando ad andare a rotoli, cambia marcia ma non schiacciare subito il freno. Se consenti a te stesso di rallentare troppo, le cose possono solo peggiorare. Dunque, se ti rendi conto che sta per sopraggiungere l'esaurimento, agisci e fai attenzione, ma non frenare tutto d'un colpo. Prendere una pausa può essere un'ottima soluzione, ma non è sempre fattibile e devi sempre parlare con il tuo responsabile o supervisore del problema, innanzitutto, e vedere se è possibile apportare delle modifiche immediate per migliorare il tuo ambiente di lavoro e la tua salute mentale.

Potresti essere una candela che ha momentaneamente perso la fiamma, ma se sei consapevole del tuo problema e disponibile a parlarne e poi a lavorare per risolverlo, ti illuminerai di nuovo in men che non si dica.  

Evita l'esaurimento da lavoro e continua a fare scintille

Come iniziare