6 consigli per avviare la tua carriera da solopreneur

Nessun solopreneur dipende solo da se stesso, anche agli inizi. Abbiamo raccolto alcuni consigli utili per aiutarti a iniziare al meglio la tua avventura lavorativa.

Un solopreneur alla ricerca di consigli su computer e dispositivo mobile

Una volta deciso di provare la carriera da solopreneur, il passaggio successivo—e più impegnativo—sarà semplicemente quello di iniziare. Quindi, come mettere in moto la tua idea?

Ci siamo concentrati e abbiamo stilato sei consigli per solopreneur alle prime armi.

1) Trova un'idea di business che soddisfi le tue esigenze

Investirai molto tempo nella tua attività, quindi deve essere qualcosa che ti appassiona e ti coinvolge.

Chiediti perché vuoi avviare un'attività da solopreneur. Vuoi un orario flessibile, hai un hobby che desideri trasformare in lavoro?

Un solopreneur fa cerchi intorno a idee per la sua attività in proprio su una lavagna.

La nostra guida alle idee di business per solopreneur è solo un punto di partenza: in realtà ci sono migliaia di modelli di business da poter seguire. Prenditi il tempo necessario per valutare varie opzioni, pensa alla fattibilità di ognuna e scegli quella che coniuga al meglio la tua ambizione e le tue preferenze.

2) Stabilisci un obiettivo e crea un business plan

Una volta acquisita la tua idea di business e la visione d'insieme, è arrivato il momento di mettere tutto su carta, o su un documento in Dropbox Paper e delineare i dettagli del tuo modello di business.

Un tipico business plan includerà i dettagli seguenti:

  • Un riepilogo esecutivo
  • Una descrizione dell'attività
  • Dettagli delle strategie di marketing
  • Analisi della concorrenza
  • Un piano progettuale e di sviluppo dei prodotti e servizi
  • Informazioni sulle operazioni e un piano di gestione
  • Informazioni finanziarie, pianificazione e fattori

Usa un linguaggio semplice e lineare Chiunque dovrebbe essere in grado di comprendere il tuo business plan, la tua attività, la fonte di guadagno e le relative operazioni.

Un solopreneur scrive un business plan sul proprio notebook.

La creazione di un business plan ti consentirà inoltre di identificare i problemi della tua idea e risolverli prima di trasformarla in realtà. Potresti voler pensare più a lungo termine e considerare le strategie di crescita per la tua attività se punti a espanderti.

3) Organizzati e rispetta i piani

Quando gestisci un'attività come solopreneur, tutto dipende da te. Ti occupi delle operazioni, realizzi il lavoro e gestisci i clienti. Se tu cadi, cade anche la tua attività.

Questo è il motivo per cui è fondamentale rimanere organizzati e tenere sotto controllo tutte le componenti della tua impresa individuale.

Un solopreneur fa una ricerca tra file ben organizzati.

Fortunatamente, grazie allo spazio di archiviazione per i documenti di Dropbox e le app per la produttività, i flussi di lavoro dei solopreneur non sono mai stati così efficienti.

4) Automatizza il più possibile

Tutta la gestione è nelle tue mani. Più tempo dedicherai alla fornitura dei tuoi prodotti e servizi, più ricavi potrai generare.

Qui entra in gioco l'automazione. Perché dedicare del tempo ad attività ripetitive quando la tecnologia può farlo per te?

Un solopreneur si rilassa sulla sedia mentre il suo computer automatizza i flussi di lavoro.

Le integrazioni Dropbox con strumenti per l'automazione leader di settore, come Zapier e Nintex, ti consentono di ottimizzare e automatizzare i flussi di lavoro con i contenuti Dropbox, liberando il tuo lavoro dalle azioni manuali in genere necessarie per lavorare su più applicazioni.

Pensa all'approvazione dei contenuti Questo processo, che in genere prevede più passaggi e coinvolge più stakeholder, può essere completamente automatizzato in Dropbox usando K2, una popolare piattaforma per l'automazione dei flussi di lavoro. Inviando automaticamente i contenuti ai collaboratori per la collaborazione e l'approvazione prima della pubblicazione, puoi eliminare le attività manuali inutili.

Per i solopreneur, questo può essere un fattore determinante nella riduzione dei processi di controllo eccessivi, che potrebbero altrimenti paralizzare la produttività di un team composto da una sola persona.

Inoltre, la potenza dell'automazione in Dropbox continuerà a crescere nel tempo, a mano a mano che le piattaforme investiranno sempre più nelle integrazioni avanzate.

Secondo Eyal Inbar, Vicepresidente di Global Technology Alliances presso K2, "K2 e Dropbox condividono un obiettivo comune: semplificare il modo in cui gli utenti scoprono, connettono e gestiscono le informazioni, sia in locale sia nel cloud. Tramite l'integrazione con Dropbox, possiamo consentire ai clienti di reimmaginare i propri flussi di lavoro e creare applicazioni potenti per i processi."

5) Non avere paura di chiedere aiuto quando ne hai bisogno

Anche se il nome solopreneur implica che intendi lavorare in autonomia, non c'è motivo per non chiedere aiuto quando necessario.

Se il mese è particolarmente impegnativo o se hai bisogno di competenze specialistiche per un progetto imminente, dovresti prendere in considerazione l'esternalizzazione di una parte del tuo lavoro. Perché non coinvolgere un freelance per farti aiutare? Oppure pagare un commercialista che calcoli le tasse da pagare? 

Il giusto livello di supporto non influenzerà il tuo status di solopreneur, ma ti permetterà di concentrarti su ciò che conta: il successo della tua attività.

Un solopreneur in una videochiamata con specialisti su un progetto su cui stanno collaborando.

Condividere il carico di lavoro non significa interrompere il flusso di lavoro. Con la condivisione dei file di Dropbox, potrai assumere il controllo completo sugli accessi (chi e per quanto tempo). E grazie a nostri strumenti per la collaborazione sui contenuti, potrete lavorare contemporaneamente sugli stessi file senza disturbarvi.

6) Sii paziente, goditi la libertà e ricorda: non è sempre una questione di soldi

Se i consigli precedenti sono stati piuttosto pratici, vorremmo concludere con un pensiero più filosofico.

Un solopreneur si prende un momento per meditare dopo una giornata di lavoro impegnativa.

L'avvio di un'attività da solopreneur può essere difficile e non è per tutti. Una volta avviata, potrebbe volerci un po' per iniziare a guadagnare. A volte potrà sembrare che non stia andando esattamente secondo le previsioni.

Ma ricorda, questo percorso di carriera non ha a che fare solo con i soldi. Un'attività da solopreneur consente di avere il pieno controllo sulla propria vita lavorativa e assaporare la libertà che ne consegue. Questa è la tua attività e i vantaggi correlati sono infiniti.

Innanzi tutto, pazienza e perseveranza sono alla base di un percorso da solopreneur di successo. Ricorda perché hai avviato la tua attività in proprio: valori principali, scelta di vita, libertà e dai alla tua attività il tempo necessario per rafforzare le sue fondamenta.

Scegli uno spazio in cui poter lavorare al meglio

Condurre un'attività in proprio significa vivere giornate vorticose e di calma piatta nella stessa settimana. L'unica cosa su cui puoi avere il pieno controllo è il tuo spazio di lavoro. 

Inizia organizzando la tua scrivania, l'ufficio e tutta la tua documentazione. Quindi fai un salto di qualità con Dropbox: un posto dove poter usare gli strumenti che ami, archiviare in modo sicuro i file a cui tieni, ridurre il disordine e rendere la tua giornata lavorativa il più produttiva possibile.

Scopri uno spazio per tutto il tuo lavoro.

Prova Dropbox oggi stesso