12 idee di business per solopreneur da mettere in pratica oggi stesso

Con l'aumento della popolarità e del successo dei solopreneur e delle imprese individuali, in molti desiderano entrare a far parte di queste categorie. Quindi, da dove iniziare? Condivideremo qui 12 idee vincenti per aiutarti ad avviare la tua attività in proprio.

Un artista indipendente che lavora alla sua ultima creazione

Negli ultimi anni, il percorso professionale del solopreneur sta rapidamente guadagnando terreno, e per una buona ragione. Le persone stanno rivalutando le loro priorità, sia in ambito lavorativo che al di fuori, e stanno optando per un nuovo stile di vita professionale che permetta loro di essere i capi di sé stessi e la sicurezza di avere dei costi di esercizio minimi.

Se le storie di solopreneur di successo ti hanno ispirato o se l'idea del lavoro autonomo ha attirato la tua attenzione, potresti voler avviare la tua impresa individuale. Ma da dove iniziare?

In questa guida ti illustreremo 12 delle migliori tipologie di business per mettersi in proprio, spiegandoti come funzionano e condividendo alcuni consigli su come iniziare.

Ma prima di entrare nel dettaglio, ricapitoliamo alcune nozioni di base.

Cos'è un solopreneur?

Un solopreneur è un individuo che è sia il proprietario che l'unico dipendente di un'azienda.

Anche un imprenditore può avviare un'azienda in proprio, ma generalmente il suo obiettivo sarà quello di far crescere l'attività ed eventualmente venderla. Diversamente, un solopreneur ricerca semplicemente un reddito costante e la flessibilità del lavoro autonomo.

In qualità di solopreneur, sei responsabile a tutti gli effetti dell'organizzazione e della gestione dell'azienda e te ne assumi tutti i rischi, senza l'aiuto di alcun partner.

Ciò non significa che non puoi richiedere assistenza in caso di necessità; tuttavia, essere un solopreneur significa svolgere generalmente la maggior parte del lavoro in prima persona.

L'impresa individuale può essere la soluzione adatta te?

Un modello di business solopreneur unisce la libertà di gestire la propria attività alla semplicità di essere responsabili unicamente di sé stessi. È quindi chiaro perché sia diventato un'opzione così allettante.

Ecco i principali vantaggi che si ottengono gestendo un'impresa individuale:

  • Bassi costi di avviamento: le attività solopreneur solitamente non richiedono grandi investimenti per essere avviate, soprattutto se paragonate alle più tradizionali piccole imprese.
  • Maggiore semplicità con un'unica parte interessata: un minor numero di dipendenti si traduce in meno complicazioni, nonché costi di gestione inferiori e meno documenti da tenere sotto controllo.
  • Essere il proprio capo: si ha il pieno controllo della gestione e dell'organizzazione generale della propria attività, con i propri tempi e alle proprie condizioni.
  • 100% di proprietà: ciò significa che si possiede l'intera quota dei profitti.

Dopo aver preso la decisione di avviare un'attività in proprio, il primo passo per trasformare la tua ambizione in realtà è definire un'idea di business.

12 tra le migliori idee di business per solopreneur da mettere in pratica oggi stesso

La bellezza del modello di impresa individuale è che puoi davvero fare tutto ciò che vuoi, purché sia sostenibile come attività autonoma.

Esistono moltissimi tipi di business solopreneur, troppi per essere trattati in un unico posto, ma per darti un po' di ispirazione, ecco 12 delle più popolari attività per mettersi in proprio fin da subito:

  1. Blogger
  2. Creatore di contenuti - video e podcast
  3. Graphic design e fotografia
  4. Copywriting
  5. Toelettatura e dog walking
  6. Consulenza
  7. Personal Trainer
  8. Sviluppatore web, sviluppatore software o sviluppatore di app per dispositivi mobili
  9. Assistente virtuale
  10. Organizzatore di eventi
  11. Artigiano, progettista o venditore su Etsy
  12. Dropshipper

Blogger

Una blogger solopreneur che lavora al suo prossimo articolo da una baita remota

Un blogger crea e pubblica contenuti scritti su un sito web personale o una piattaforma di pubblicazione. Il termine nasce agli albori del World Wide Web dall'espressione "web log", successivamente abbreviata in "blog".

Pensa ai blogger come ai primi influencer dei social media. Sono creatori di contenuti e leader di pensiero e, sebbene siano in circolazione da molto tempo, non sono affatto una specie in via di estinzione. Al contrario, negli ultimi anni i blogger stanno vivendo una sorta di rinascita.

Un blogger ha in genere un'area tematica prescelta attorno alla quale crea dei contenuti, ad esempio moda, ricette o design di interni. Pubblicando regolarmente dei post, il suo scopo è quello di guadagnarsi un seguito e accrescerlo. A quel punto potrà monetizzare con "link di affiliazione" sponsorizzati a vetrine partner, oppure guadagnare attraverso annunci pubblicitari sul blog stesso.

Ecco di che cosa hai bisogno per iniziare a lavorare come blogger:

  • Un'idea sui temi da trattare nel tuo blog: c'è un argomento in cui hai una certa esperienza o che ti appassiona particolarmente? Più il tuo blog è particolare o di nicchia, più sarà facile distinguersi dalla massa.
  • Una piattaforma di blog: può trattarsi di un sito web autonomo che gestisci personalmente, di un profilo su una piattaforma di blogging di terze parti come Medium o Blogger, oppure di qualcosa di completamente diverso.
  • Una strategia per i contenuti: avere un'idea per il proprio blog è un ottimo inizio, ma per svilupparla è necessario pensare a una strategia per i contenuti. Quali argomenti tratterai? Come genererai traffico? Come e quando monetizzerai?
  • Un flusso di lavoro creativo: oltre a quanto illustrato sopra, avrai bisogno di un flusso di lavoro che ti garantisca di rimanere al passo e di mantenere costante la produttività. Sia che tu abbia bisogno di uno strumento di scrittura come Dropbox Paper o di un sistema di archiviazione dei file per tenere organizzate tutte le bozze, Dropbox è qui per aiutarti.

Creatore di contenuti - video e podcast

Un'illustrazione di un creatore di contenuti su YouTube che gira il suo ultimo video con l'aiuto di alcuni amici.

Seguendo le orme dei blogger tradizionali, i creatori di contenuti multimediali hanno un enorme potenziale di guadagno, a patto che riescano a raggiungere un pubblico sufficientemente ampio.

Realizzando prevalentemente contenuti per YouTube o piattaforme di podcast, questi solopreneur di solito guadagnano denaro attraverso accordi di sponsorizzazione di brand, marketing di affiliazione e monetizzazione dei contenuti tramite pubblicità all'interno della piattaforma.

Per iniziare a lavorare in questo settore, dovrai provvedere a procurarti:

  • Attrezzature per la registrazione: ad esempio un microfono adatto per i podcast o una videocamera di alta qualità. Sebbene la qualità della produzione non sia tutto, può certamente contribuire a far risaltare i tuoi contenuti agli occhi di nuovi spettatori.
  • Un profilo da creatore: dovrai pensare al tuo personal branding e creare un profilo sulla piattaforma che preferisci. La presentazione e le prime impressioni possono fare la differenza; perciò prenditi il tempo necessario per pensare se desideri pubblicare con il tuo vero nome, creare un'immagine pubblica o altro.
  • Software di editing: nessuno ottiene un risultato perfetto in una sola ripresa. Sarà necessario un software di editing per rendere i contenuti il più curati e coinvolgenti possibile. Fortunatamente, con le integrazioni dell'app di Dropbox puoi sfruttare i vantaggi dell'archiviazione cloud mentre lavori con le tue app di editing preferite.
  • Trasferimento di file di grandi dimensioni: lavorare con video e audio significa lavorare con file raw di grandi dimensioni, che talvolta avrai bisogno di trasferire da una macchina all'altra. Con Dropbox Transfer puoi inviare fino a 100 GB di file alla volta, con una crittografia sicura per proteggere le tue risorse.

Graphic design e fotografia

Un fotografo solopreneur che lavora su diversi dispositivi

I graphic designer e i fotografi operano tipicamente come liberi professionisti o ditte individuali, fornendo i loro servizi sia alle aziende che al pubblico.

Nel caso dei graphic designer, il lavoro proviene principalmente da altre aziende, mentre per i fotografi il guadagno potrebbe derivare da una combinazione di richieste da parte delle aziende e di richieste personali, ad esempio in occasione di matrimoni.

Ecco alcuni aspetti da tenere in considerazione per questi due percorsi di carriera:

  • Scegli un campo di interesse per la fotografia: se scegli la strada della fotografia, può essere utile scegliere un ambito che si possa pubblicizzare in modo più diretto. Se, ad esempio, ti promuovi come fotografo di matrimoni o eventi, la tua attività risulterà più interessante per le persone che cercano questi servizi.
  • Inserisci il tuo nome nelle directory come graphic designer freelance: può essere utile considerare di creare un profilo su piattaforme per liberi professionisti come Fiverr e Upwork. In questo modo, le aziende che cercano figure con le tue competenze potranno trovarti e richiederti dei preventivi. Potresti anche pensare di creare un sito web professionale con un portfolio dei tuoi lavori.
  • Tieni a portata di mano i tuoi strumenti di progettazione preferiti: se stai pensando di intraprendere una carriera nel campo della grafica, probabilmente hai già accesso ad un software di editing e hai esperienza con esso. Non è necessario scegliere tra i vantaggi dell'archiviazione cloud online e le applicazioni di progettazione desktop locali. Con le integrazioni dell'app di Dropbox, puoi continuare a utilizzare questo software senza rinunciare ai vantaggi dell'archiviazione cloud.
  • Condividi il tuo lavoro in modo sicuro: per i fotografi in erba che vogliono fare della loro passione per la fotografia un business, Dropbox è lo spazio ideale per archiviare, modificare e condividere il proprio lavoro. Con i trasferimenti sicuri di file di grandi dimensioni, l'aggiunta della filigrana e la condivisione dei file con branding, è facile fare una buona impressione con i clienti.

Per altre idee, consulta la nostra guida completa su come avviare un'attività di fotografia.

Copywriting

Un copywriter freelance che lavora al suo ultimo articolo

Se sei abile nella scrittura, ma non credi che un blog personale sia la strada giusta per te, allora una carriera nel copywriting come freelance potrebbe essere la risposta.

Analogamente al graphic design, la tua fonte principale di reddito deriverà dalla fornitura di servizi alle aziende che necessitano di un supporto per la scrittura. Ciò può riguardare la stesura di articoli, testi pubblicitari o informazioni sui prodotti per il relativo sito web, per citare alcuni esempi. 

  • Renditi visibile: un ottimo primo passo sarà quello di iscriversi alle piattaforme per freelance e iniziare a costruire una lista di clienti.
  • Costruisci un portfolio: crea alcuni esempi per mostrare le tue capacità di scrittura. Se hai dei lavori già pronti che puoi riutilizzare, fantastico. Altrimenti, crea tu delle simulazioni di incarichi per dimostrare ciò che sai fare. Chiedi ai colleghi di valutare il tuo lavoro e ascolta i loro suggerimenti. Quando avrai raggiunto un livello che ti soddisfa, potrai pubblicare il tuo portfolio per mostrarlo ai potenziali clienti.
  • Stabilisci un flusso di lavoro per il copywriting: non appena inizi a ricevere lavori, Dropbox ti aiuta a mantenere una buona organizzazione e una produttività costante. Dropbox Paper è la base per tutti i tuoi progetti di scrittura, con funzioni di archiviazione cloud e condivisione dei file che semplificano l'invio del lavoro ai clienti e la raccolta di feedback, il tutto in un unico posto.

Toelettatura e dog walking

Una solopreneur che lavora da remoto dal suo giardino

Le attività di toelettatura per cani e dog walking sono molto apprezzate da coloro che amano lavorare con gli animali e godersi la vita all'aria aperta.

Queste attività in proprio consentono di guadagnare grazie alle prenotazioni dei clienti, sia abituali che occasionali. Per costruire una cerchia di clienti fissi: 

  • Ottieni una certificazione: se stai prendendo in considerazione questo percorso professionale come solopreneur, naturalmente l'esperienza con i cani è d'obbligo. Sebbene le qualifiche non siano un requisito legale per i toelettatori, potresti valutare la possibilità di seguire un corso di toelettatura e styling, in modo da rassicurare i potenziali clienti. Lo stesso vale per i dog sitter: i corsi di formazione e sicurezza ti daranno un ulteriore riconoscimento per ottenere la fiducia dei tuoi clienti.
  • Amplia il tuo repertorio: non sei amante dei cani? Potresti diventare cat sitter, fornendo un servizio molto utile ai proprietari di gatti che devono allontanarsi da casa per qualche giorno. Ma in fondo, perché limitarsi a questo? Senz'altro esiste un vasto mercato di proprietari di tartarughe e acquari in cerca di assistenza!
  • Organizzati: più prenotazioni riuscirai a inserire in un determinato periodo di tempo, senza compromettere la qualità del servizio, più l'attività sarà redditizia. In breve, essere organizzati conviene. Fortunatamente, con gli strumenti di produttività e di gestione dei progetti di Dropbox, rimanere al passo è più facile che mai.

Consulenza

Immagine di una persona assorta nei suoi pensieri, che raffigura una consulente strategica

Hai avuto una brillante carriera o un incarico accademico in un settore specifico? In tal caso, potrebbe valere la pena prendere in considerazione la consulenza.

Un consulente è uno specialista in una particolare area di competenza, come il business, il marketing o qualsiasi altro settore. I consulenti guadagnano offrendo le proprie conoscenze e competenze alle aziende, ad esempio attraverso il supporto diretto a un progetto, la conduzione di seminari e workshop di formazione per conto dell'azienda o la consulenza ai dirigenti su decisioni strategiche.

Ti sembra interessante? Ecco alcuni spunti di riflessione per aspiranti consulenti autonomi:

  • Scegli una categoria che si adatti alle tue competenze e alla tua esperienza: per sua natura, la consulenza richiede un livello di esperienza comprovata in un settore. Se hai lavorato per diversi anni in un determinato ambito, hai già la soluzione.
  • Ottieni un riconoscimento: anche se non sempre è fondamentale, la certificazione può essere utile a seconda del campo scelto. Ad esempio, se vuoi effettuare consulenze in materia di contabilità o di diritto, è indispensabile ottenere le qualifiche pertinenti per poter trattare questi argomenti con autorevolezza.
  • Scegli un mercato di riferimento: pensa al settore in cui ti stai specializzando, chi ha comunemente bisogno di aiuto in questo ambito? Certi tipi di aziende sono in difficoltà in assenza di una guida? Esiste un divario di prezzo per le aziende che non possono permettersi costose società di consulenza? Cerca di identificare un pubblico che possa beneficiare dei tuoi servizi.
  • Costruisci una rete: una volta effettuata la ricerca di mercato, pensa a come raggiungere il pubblico prescelto. I social media, la pubblicità e l'invio di e-mail possono essere un ottimo modo per iniziare. Inoltre, può essere utile disporre di una rete di contatti esistenti, magari ex clienti acquisiti durante la tua precedente esperienza nel settore.
  • Fai una buona impressione e lascia il segno: come consulente, non devi solo svolgere un ottimo lavoro, ma anche costruire il tuo brand personale e farti conoscere. Dropbox semplifica tutto questo grazie a un flusso di lavoro continuo, alla condivisione avanzata e al trasferimento di file con branding. È un ottimo modo per aiutarti a consegnare un lavoro eccellente nei tempi previsti e secondo il tuo stile professionale.

Personal Trainer

Immagine di una persona che passa il testimone ad un'altra

Vivi per la palestra? Con un po' di formazione in più, potresti avviare una carriera come personal trainer.

Un personal trainer lavora con le persone per aiutarle a raggiungere i loro obiettivi di fitness, come perdita di peso, aumento della massa muscolare o allenamento per un evento imminente come una maratona, per citare alcuni esempi.

Se questa descrizione ti ha entusiasmato, ecco alcune considerazioni in merito:

  • Ottieni una certificazione: anche se la qualifica di personal trainer non è un requisito legale vincolante in alcuni Paesi, risulterebbe difficile trovare dei clienti o ottenere l'approvazione dalle palestre. Per prima cosa, cerca una certificazione appropriata e completala.
  • Trova un mentore: se hai seriamente intenzione di intraprendere una carriera come personal trainer, dovresti anche considerare la possibilità di cercare un mentore. È una prassi comune in questa categoria, che consente di allenarsi con un collega esperto e di comprendere nel dettaglio le complessità del settore.
  • Pensa a come farti trovare dai clienti: se una palestra locale ti ha autorizzato a lavorare nei suoi spazi, spesso sarà felice di esporre le tue informazioni in palestra. Inoltre, valuta la possibilità di creare una pagina sui social media per la tua attività, di pubblicare un'inserzione come impresa locale su Google, e magari persino di realizzare una pubblicità.
  • Fai in modo che per i tuoi clienti sia monitorare il proprio allenamento: una volta che avrai avviato la tua attività, dovrai stabilire un programma delle sessioni di allenamento disponibili e rispettarlo. È anche probabile che tu voglia raccogliere appunti dettagliati relativi a ciascun cliente, in modo da poter tenere sotto controllo gli obiettivi di ognuno. Con Dropbox Paper, puoi impostare il tuo programma e creare appunti da condividere con i clienti. Potresti anche creare un programma nutrizionale per l'allenamento e condividerlo tramite un link protetto da una password, per consentire ai clienti di registrare in modo confidenziale i risultati ottenuti ogni giorno.

Sviluppatore web, sviluppatore software o sviluppatore di app per dispositivi mobili

Uno sviluppatore freelance che lavora su due dispositivi

Se sei un programmatore esperto, puoi offrire i tuoi servizi alle aziende come sviluppatore freelance.

Questo modello di business è simile a quello di altre categorie di lavoro freelance descritte in precedenza, come il graphic design e il copywriting. La differenza principale sta nel fatto che si forniscono servizi di programmazione in un linguaggio di programmazione con cui si ha esperienza.

Alcuni suggerimenti da tenere presenti:

  • Fai leva sulla tua esperienza e sulle tue competenze: sebbene tu possa avere una certa abilità in tutti i settori, può essere utile presentarsi mettendo in risalto i propri punti di forza e la maggiore area di competenza. Un'azienda alla ricerca di uno sviluppatore React sceglierà un freelance che si pubblicizza come tale, piuttosto che optare per un annuncio più generico come "sviluppatore esperto".
  • Fatti notare nelle directory di freelance: come per le altre categorie di freelance, gli sviluppatori dovrebbero inserirsi nelle directory di freelance più popolari, come Upwork e Fiverr.
  • Organizzati: valuta la possibilità di utilizzare uno spazio di archiviazione cloud per mantenere tutto il tuo lavoro in un unico posto e semplificare la condivisione dei file quando ne hai bisogno. Probabilmente lavorerai con GitHub e altre directory fornite dai tuoi clienti. Ma per quanto riguarda tutto il resto, comprese le fatture e i piani dei progetti, puoi archiviare in modo sicuro e condividere tutti i contenuti con l'archiviazione cloud.

Assistente virtuale

Immagine di un assistente virtuale che lavora in remoto da casa sua

Molte aziende e imprenditori hanno bisogno di aiuto per gestire le chiamate in entrata e le loro agende, ma non possono permettersi di assumere qualcuno a tempo pieno.

Se sei abile nell'organizzazione e nella gestione dei progetti, allora un'attività in proprio che fornisce servizi di assistente virtuale potrebbe essere la soluzione ideale per te.

Un assistente virtuale offre tutti i servizi che solitamente svolge un assistente in ufficio, ma operando da remoto. Ciò può includere la gestione dei file, le attività amministrative, l'organizzazione di riunioni e la presa in carico delle chiamate.

Se ti sembra un sogno, prendi in considerazione questi consigli:

  • Sviluppa le tue abilità: assicurati di essere in grado di prenotare appuntamenti, organizzare viaggi, gestire calendari, inviare e-mail e pubblicare post sui social media. Per acquisire maggiore sicurezza, potrebbe essere utile partecipare a un corso che si concentri su queste competenze.
  • Mostra le tue competenze: potresti creare un sito web con un portfolio delle tue competenze, raccogliendo testimonianze di clienti passati e dettagli sui tuoi servizi.
  • Munisciti dei migliori strumenti di organizzazione e gestione dei progetti: con Dropbox Paper e altri strumenti di produttività, puoi aiutare i tuoi clienti a reinventare i loro flussi di lavoro e a operare in modo più efficiente.

Organizzatore di eventi

Immagine di un organizzatore di eventi che segna delle date su un calendario

Organizzi le feste migliori? Quando i tuoi amici si affannano per cercare di organizzare il prossimo grande viaggio, capita spesso che debba essere tu a intervenire per portare a termine il lavoro?

Una carriera da solopreneur come organizzatore di eventi potrebbe essere la tua vocazione.

Gli organizzatori di eventi sono specializzati, per l'appunto, nella pianificazione di eventi. Questo può riguardare l'organizzazione di matrimoni, festival o feste, per citarne alcuni. Sono abili project manager che in genere guadagnano fornendo servizi di pianificazione a gruppi che desiderano organizzare un evento.

Ecco alcuni suggerimenti per coloro che desiderano inserirsi in questo affascinante settore:

  • Ottieni delle qualifiche: la gestione e l'organizzazione di eventi può essere molto più complessa di quanto possa sembrare in apparenza. Esistono numerosi corsi specializzati che ti permetteranno di conoscere le complessità del settore e che ti aiuteranno a sentirti più competente.
  • Acquisisci esperienza: le persone vorranno sapere che possono fidarsi di te per la pianificazione e la gestione del loro evento. Se non hai esperienza professionale in questa categoria, rifletti su come fornire gratuitamente servizi di organizzazione di eventi ad amici e familiari. Potresti anche organizzare qualche evento nella tua comunità locale, in modo da acquisire un po' di esperienza.
  • Mantieni tutto organizzato: con così tanti elementi in gioco, è fondamentale essere sempre un passo avanti. Ecco perché gli strumenti di gestione dei progetti di Dropbox sono perfetti per ogni organizzatore di eventi alle prime armi.
  • Usa la creatività e fai colpo sui clienti: la pianificazione degli eventi non riguarda solo la gestione dei progetti, ma anche la capacità di ascoltare le idee dei clienti e di realizzarle rispettando un budget. Delle moodboard e degli esempi visivi possono essere un ottimo modo per conquistare i clienti già dalle prime conversazioni. Dropbox Paper può essere il posto perfetto in cui inserire una serie di immagini, video, GIF e file audio, nonché le tempistiche dettagliate per le tue proposte.

Artigiano, progettista o venditore su Etsy

Un illustratore solopreneur che lavora alla sua ultima stampa

Adori realizzare oggetti? Se le tue creazioni sono abbastanza belle da essere vendute, perché non farne un'attività?

Se sei abile nella creazione di gioielli, nella lavorazione del legno, nella maglieria, nelle opere d'arte o in qualsiasi altro ambito, là fuori potrebbero esserci potenziali clienti che desiderano acquistare i tuoi prodotti. Uno dei modi più diffusi tra i solopreneur per gestire la propria attività di artigianato è tramite Etsy, un marketplace online che consente ad artigiani e progettisti indipendenti di vendere i propri prodotti.

Se vuoi provare a trasformare il tuo hobby in una fonte di guadagno, prendi in considerazione questi consigli:

  • Scegli la tua arte: pensa alle tue competenze e a ciò che le persone potrebbero essere disposte a comprare. Se sei un artista o un grafico, potresti vendere stampe o creare biglietti d'auguri personalizzabili. Se lavori il legno, potresti specializzarti nella creazione di mobili su misura. Potrebbe essere utile esaminare ciò che è attualmente disponibile su Etsy e utilizzarlo come fonte di ispirazione o per identificare le aree di mercato disponibili.
  • Crea il tuo profilo come venditore: una volta individuato il mercato di riferimento, è il momento di creare la tua attività. Il modo più semplice per farlo è creare un account venditore su Etsy, che renderà il tuo business visibile e semplificherà la ricezione degli ordini dei clienti e la gestione delle finanze. La creazione di uno store è gratuita, ma dovrai pagare una tariffa di inserzione di 0,20 USD, valida per quattro mesi, per ogni articolo che metti in vendita su Etsy. Se preferisci optare per un percorso autonomo, puoi anche decidere di creare un tuo sito web o un profilo dedicato sui social media e ricevere gli ordini in questo modo.
  • Fai una buona impressione: considera l'idea di assumere un fotografo professionista per immortalare le tue creazioni sotto la luce migliore. È utile anche dedicare un po' di tempo allo studio del nome e del branding per la tua vetrina, per assicurarti di trasmettere il giusto messaggio ai potenziali clienti.
  • Pensa alla spedizione: come spedirai i tuoi articoli ai clienti? Se vendi tavoli, le tue esigenze di spedizione saranno molto diverse rispetto a quelle per l'invio di un biglietto di auguri personalizzato. Potrebbe anche essere utile pensare alle zone del mondo in cui intendi effettuare le spedizioni, nonché valutare se le leggi doganali ti impongono di prevedere spese aggiuntive.
  • Tieni una buona contabilità: non si tratta più di un hobby, ma di un'attività commerciale, e nel lungo termine sarà utile tenere sotto controllo la contabilità. Questo non solo ti aiuterà a tenere traccia di tutte le informazioni legali o fiscali di cui potresti avere bisogno in futuro, ma ti permetterà anche di analizzare le prestazioni e ottimizzare il tuo business per concentrarti sui prodotti che generano i maggiori profitti. Dropbox semplifica l'archiviazione e l'organizzazione di copie digitali dei tuoi documenti finanziari, inoltre ti consente di eseguirne il backup per avere sempre a disposizione una copia al sicuro.

Dropshipper

Una solopreneur che gestisce la sua attività di dropshipping comodamente da casa

Continuando sulla linea delle vendite online come impresa individuale, negli ultimi anni ha iniziato a emergere un nuovo tipo di venditore, il cosiddetto dropshipper.

Che cos'è il dropshipping? È un nuovo approccio all'e-commerce, attraverso il quale un venditore elabora gli ordini dei clienti senza avere direttamente la merce in magazzino. In breve, si tratta di curare un elenco di prodotti che i clienti possono scegliere di acquistare dalla tua vetrina.

Quando un cliente completa l'ordine, il tuo negozio invia automaticamente la richiesta d'ordine al fornitore all'ingrosso del prodotto. Il fornitore prepara l'ordine del cliente e glielo spedisce.

In qualità di dropshipper, ricopri il ruolo di creatore di tendenze e il tuo valore per i clienti consiste nel reperire e consigliare i prodotti.

Se ritieni che faccia al caso tuo, ecco alcuni elementi su cui riflettere:

  • Scegli la tua nicchia: anche se non è fondamentale, può essere utile scegliere una categoria particolare in cui desideri specializzarti. Ad esempio, se hai un buon occhio per il design, potresti scegliere di concentrarti sui prodotti per l'arredamento e il design d'interni. Se invece la tua passione è il mondo genitoriale, potresti specializzarti in prodotti per i neogenitori e bambini.
  • Trova un fornitore: al di là del dropshipper, ovvero tu, gli altri attori principali del processo sono il produttore e il fornitore. Dovrai trovare un fornitore di prodotti, che a sua volta lavorerà con il produttore per procurarsi i prodotti e tenerne una scorta da inviare ai tuoi clienti. È possibile trovare i fornitori attraverso database specifici, come Alibaba e AliExpress, o tramite una directory di fornitori integrata, come DSers, nel back-end del tuo negozio.
  • Crea il tuo store di e-commerce: avrai bisogno di una piattaforma e-commerce per gestire gli ordini e mostrare i prodotti ai tuoi clienti. Puoi creare il tuo sito web personale oppure lavorare con una piattaforma di e-commerce, come Shopify. Assicurati di dedicare del tempo alla cura dell'aspetto e dello stile della tua vetrina, poiché la prima impressione può essere cruciale per concludere una vendita.
  • Mantieni le finanze organizzate: quando la tua attività di dropshipping sarà avviata e funzionante, dovrai occuparti di mantenere le tue finanze in ordine. L'ideale sarebbe disporre di un conto corrente aziendale su cui depositare tutte le entrate e scaricare tutte le spese. In questo modo, avrai un unico conto da consultare a fini contabili. Inoltre, se la tua sede è in un Paese che riscuote l'imposta sulle vendite e se il cliente ordina dal tuo stesso Paese, dovrai occuparti dell'imposta sulle vendite. Con così tanti documenti finanziari, può essere utile utilizzare una soluzione di archiviazione cloud sicura e di gestione dei registri come Dropbox, per tenere tutto al sicuro in un unico posto.
Un solopreneur che utilizza Dropbox per rimanere organizzato

Con Dropbox, non dovrai occuparti di tutto da solo

Essere un solopreneur può essere un modo fantastico per godere della libertà che si ottiene gestendo un'attività in proprio, e il primo passo consiste nello stabilire un'idea di business.

Una volta definita, sarà il momento di avvalersi di un po' di supporto. In questo caso non si tratta di dipendenti, ma della suite di strumenti e funzionalità di Dropbox. Ognuno di questi servizi ti aiuterà a trascorrere meno tempo a cercare di organizzarti e più tempo a fornire servizi ai tuoi clienti.

Dropbox è stato progettato per rendere la tua giornata lavorativa il più collaborativa possibile. Che tu stia lavorando da solo su un progetto o voglia invitare i clienti in uno spazio per lasciare un feedback sul lavoro che hai fornito, Dropbox ha una funzionalità che ti può aiutare.

La condivisione sicura dei file e lo spazio di archiviazione cloud sono solo l'inizio. È solo questione di tempo prima che tu possa iniziare a collaborare in tempo reale a distanza o a ottenere feedback e commenti live sul tuo ultimo progetto video. Puoi persino configurare un backup automatico su cloud di tutto il computer, per casi estremi e qualora fosse necessario ripristinare i tuoi file in un secondo momento.

Scopri uno spazio per tutto il tuo lavoro.

Prova Dropbox oggi stesso