Cos'è uno storyboard e come può aiutarti a realizzare un video migliore?

Trasformare una grande idea in una sequenza video può essere complesso. Lo storyboard è fondamentale per dare vita alla tua visione, che si tratti di creare il tuo prossimo video virale di TikTok o di ottenere il consenso del cliente per la nuova campagna pubblicitaria.

Un gruppo di persone prende appunti e prepara uno storyboard

Che cos'è uno storyboard? 

Lo storyboard è la struttura visiva della sequenza di un film, suddivisa in singoli fotogrammi o pannelli. Ogni pannello include spunti visivi, direzione della videocamera, dialoghi o altri dettagli pertinenti. 

Uno storyboard assomiglia spesso a una striscia a fumetti, con bozze di scene e personaggi che compongono ogni pannello, e può essere realizzato dagli storyboard artist o creato al computer con una serie di app e modelli di storyboard. 

Molti registi e video maker utilizzano gli storyboard durante la fase di pre-produzione per analizzare le proprie idee e le sequenze, trasponendo visivamente le idee su carta prima di iniziare le riprese. 

true

Cosa contiene uno storyboard?

  • Disegni, schizzi, immagini o fotografie per rappresentare ogni fotogramma della sequenza video.
  • Una descrizione dell'inquadratura per fornire un ulteriore contesto (come l'angolazione della videocamera, le luci, i dialoghi e l'azione).
  • Frecce per indicare il movimento della macchina da presa e/o del personaggio. Questi possono essere utilizzati anche per mostrare come ogni inquadratura si collega al fotogramma successivo.
  • Specifiche dell'inquadratura, come dimensioni, lunghezza focale e composizione.

Potresti già farlo mentre pianifichi il prossimo progetto video per dare forma alla storia che vuoi raccontare. Lo storyboard è un ottimo modo per organizzare pensieri e appunti in un unico piano ordinato prima di iniziare la produzione vera e propria del video.

Come realizzare uno storyboard per i video

Una volta che hai una sceneggiatura per il video, puoi passare alla creazione dello storyboard. Se vuoi utilizzare un software per storyboard dedicato, puoi scegliere tra numerose opzioni gratuite o a pagamento. Oppure, una soluzione semplice per iniziare può essere creare lo storyboard sotto forma di immagini in un documento di Dropbox Paper da riordinare come desideri trascinandole con il mouse.

In alternativa, il buon vecchio metodo "carta e penna" andrà benissimo per realizzare uno storyboard tradizionale. In ogni caso, il processo di storyboarding è semplice e gratificante.

 

Fase 1: crea una serie di inquadrature

Scegli una scena o una sequenza dallo script. Prendi nota delle inquadrature che desideri realizzare per la sequenza in una piattaforma come Dropbox Paper. Aggiungi descrizioni a ogni inquadratura in base a ciò che vuoi che includa: 

  • Quali azioni stanno avvenendo? 
  • Quali personaggi ci sono?
  • Come si muove la videocamera?

Nella lista delle inquadrature puoi includere anche un elenco completo di altri elementi, come le dimensioni e il tipo di inquadratura, l'attrezzatura necessaria, il movimento della videocamera e molto altro.

Una presentazione di immagini, testo e commenti in Dropbox Paper

Fase 2: prepara una bozza di ogni sequenza del video

Alcuni storyboard sono già di per sé delle opere d'arte, realizzati con maestria da storyboard artist dedicati. Ma non c'è bisogno di essere artisti di fama internazionale per creare un buono storyboard per il proprio video.

Inizia con dei semplici schizzi per delineare la sequenza attraverso una serie di pannelli. Delle forme basilari e figure stilizzate andranno benissimo per il tuo primo storyboard, in quanto devi semplicemente trasmettere gli elementi chiave. Continua a creare le scene sotto forma di pannelli finché non avrai una sequenza che assomiglia a un fumetto.

true

Fase 3: inserisci indicazioni visive per aggiungere un contesto

Aggiungi indicazioni visive a ciascun pannello, ad esempio delle frecce, per indicare come si muove la videocamera o il personaggio inquadrato. Include anche gli elementi importanti con cui il personaggio interagisce o che potrebbero essere fondamentali per la scena. Puoi scrivere gli effetti sonori sotto forma di testo, proprio come nei fumetti.

Ognuno di essi aggiungerà un ulteriore livello di contesto al pannello a cui fare riferimento quando iniziano le riprese.

true

Passaggio 4: aggiungere dialoghi e (brevi) descrizioni scritte

Un'immagine potrà anche valere più di mille parole, ma non c'è nulla di male ad aggiungere ulteriori elementi ai tuoi storyboard.

 

Scrivere frammenti di dialogo e brevi descrizioni della scena sotto ogni pannello ti aiuta a ricollegare lo storyboard alla sceneggiatura. È anche un ottimo modo per comunicare aspetti che non puoi esprimere attraverso i disegni, come le voci fuori campo, il tono generale o i pensieri di un personaggio.

true

Se hai bisogno di sottoporre lo storyboard a un secondo paio di occhi prima di ultimarlo, caricalo sul tuo account Dropbox e condividi un link al file di immagine con altre persone. Se utilizzi Dropbox Paper, invita i colleghi a collaborare. Amici, collaboratori e clienti potranno aggiungere il proprio feedback direttamente all'immagine.

Se stai lavorando a uno storyboard di animazione, potresti anche fare un ulteriore passo avanti prima della fase di produzione del video e creare degli "animatics". Si tratta di simulazioni semplificate di come apparirebbe la scena, con l'aggiunta di movimento, audio e tempistiche, che forniscono un'idea di come funzionerà l'animazione.

In che modo gli storyboard si adattano al processo di creazione video

Prima ancora di iniziare le riprese, gli storyboard possono aiutarti a illustrare il tuo piano video ai collaboratori. Non serve alcuna abilità di lettura del pensiero, ma solo schizzi abbozzati, indicazioni e un po' di contesto, per essere tutti sulla stessa lunghezza d'onda al momento delle riprese.

Ad esempio, il processo di creazione video potrebbe essere simile a questo:

  1. Scrivere la sceneggiatura
  2. Creare lo storyboard
  3. Realizzare le riprese desiderate
  4. Caricare le riprese sull'account Dropbox
  5. Modificare il video con un software di video editing
  6. Condividere della prima bozza del video con collaboratori o clienti
  7. Ottenere feedback su frame precisi direttamente sul video
  8. Apportare modifiche in base al feedback prima di ultimare il video

Anche se lo storyboard nasce come fase iniziale del processo, non significa che perda la sua utilità una volta che hai concluso tutte le riprese.

 

Come ottenere il massimo dal tuo storyboard

La maggior parte dei creatori di video utilizzerà il proprio storyboard durante questo processo per verificare che la produzione stia andando nel modo giusto. Se è stata saltata un'inquadratura, è facile verificarlo esaminando lo storyboard. Quando arrivi alla fase di revisione, lo storyboard diventa un preziosissimo alleato anche per creare un ottimo video.

Utilizzando Dropbox Replay, puoi condividere il video con i revisori con un semplice link. Collaboratori e clienti potranno quindi fornire feedback su frame precisi e annotazioni a schermo sul file video, direttamente nel proprio browser. Non sarà necessario condividere file di grandi dimensioni e i revisori non avranno bisogno di un account Dropbox per aggiungere commenti.

 

Perché gli storyboard sono importanti per la creazione di video

La pianificazione di un video richiede sempre un'attenta preparazione, a prescindere che tu stia lavorando ad alcune clip dietro le quinte per i social media o a un importante video di un annuncio del prossimo grande lancio del tuo cliente. Per dare vita alle tue idee non basta semplicemente accendere la telecamera e filmare.

Gli storyboard suddividono il video in scatti e sequenze

La creazione di uno storyboard consente di suddividere una storia in blocchi più piccoli. In questo modo è molto più facile ricordare le tue idee e capire come realizzarle sullo schermo. Se un fotogramma in particolare non funziona, è sufficiente rimuoverlo o riordinarlo nella sequenza. Gli storyboard sono progettati per essere facili da ritagliare e modificare, risparmiando tempo e denaro e non dovendo ripetere lo schizzo ogni volta che si cambia una parte della sequenza.

Il flusso e il ritmo sono più semplici da regolare nella fase dello storyboard

Gli storyboard sono anche un ottimo modo per aiutarti a capire come passare da una sequenza all'altra. C'è un modo naturale per collegarle? Un uso accorto della videocamera può rendere il passaggio più fluido? Realizzare la storia fornendo indicazioni visive ti consentirà di colmare più facilmente queste lacune o di riconoscerle sin da subito.

Un buono storyboard aiuta i clienti a visualizzare il video finale

Non importa quanto sia scritta bene la tua sceneggiatura, la maggior parte di noi lavora meglio con delle indicazioni visive. Se stai realizzando un video per un cliente, lo storyboard è l'opportunità perfetta per chiedere un feedback e ricevere l'approvazione prima di iniziare le riprese.

Uno storyboard dettagliato può aiutare il cliente a farsi un'idea del risultato finale prima ancora che inizino le riprese. Oltre ad essere un ottimo strumento per garantire trasparenza e collaborazione, può anche farti risparmiare parecchio tempo, lavoro e denaro rispetto a quando devi richiedere un feedback importante nel corso della produzione del video.

 

Realizza il video che desideri in uno spazio realmente collaborativo

Programma gli elenchi di inquadrature in Dropbox PaperCarica gli storyboard e i file video sul tuo account Dropbox. Condividili per la revisione con Dropbox Replay e metti in pratica il feedback ovunque ti trovi. Dropbox non è solo uno spazio in cui archiviare i file, ma anche il luogo in cui lavori.

Condividi, revisiona e collabora ai tuoi progetti video

Scopri altre funzioni di Dropbox Replay